Treno storico – Roma T. / Fabro Ficulle – 10 nov. 2013

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Eventi & Mostre

Dopo diversi anni, Domenica 10 novembre 2013, alle 0re 8,05 un treno a trazione a vapore è partito dal primo binario di Roma Termini, destinazione Fabro-Ficulle, in occasione della Mostra-Mercato del tartufo. Il convoglio, composto da 3 carrozze Bz centoporte, e due carrozze a terrazzini, è stato trainato dalla SIGNORINA Gr625 017 (deposito di Roma S.Lorenzo) scortato dalla E626 266 agganciata in coda.

 roma termini   ragazza d'epoca   625

625 017   625 orvieto    626 orvieto

L’arrivo a Fabro-Ficulle

macch deposito   fabro persone   vice sindaco

terrazini   sulla 626   fabro cla

 

Il video del viaggio

Un giorno di vacanza sul JungFrau

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Eventi & Mostre

Durante una passeggiata in montagna, l’industriale svizzero Adolf GUGER-ZELLER ha un’idea coraggiosa: vuole scavare una galleria attraverso Eiger e Monch e costruirvi una ferrovia a cremagliera che raggiunga la vetta dello JungFrau,  (toponimo che significa la Vergine) è una montagna delle Alpi Bernesi a cavallo tra il Canton di Berna ed il Canton Vallese, la cui altezza è di 4158mt, risultando così la terza più elevata vetta della regione alpina dell’Oberland bernese . Il 27-28 agosto 1893 esegue il primo schizzo a matita, e il 21 dicembre 1894, il parlamento federale rilascia la concessione. E’ cosi che, il 27 luglio 1896 iniziano i lavori svolti da circa 100 operai italiani.

Stazione di Wilderswill – 584mt

wilde1  wilde2  wilde3

Stazione di Grund – 954mt

grund2  grund4  grund3

grund6  grund5  grund1

 Stazione di Kleine Scheidegg – 2061mt

kleine12  kleine11  kleine6

kleine7  kleine5  kleine4

kleine8  kleine10  kleine9

kleine3  kleine2  kleine1

Il 19 settembre 1898 viene inaugurato il percorso tra le stazioni di Kleine Scheidegg e la stazione di Eigergletscher che si trova a 2320mt.

Stazione di Eigergletscher – 2320mt

eigergl1  eigergl3  eigergl2

Dal 1898 hanno inizio i lavori di brillamento nelle gallerie. Il 3 aprile 1899 muore Adolf Guyer-Zeller. Pochi mesi dopo viene messa in esercizio la ferrovia che arriva sino alla stazione di Rotstock. Il 28 giugno 1903 viene inaugurata la stazione di Eigernordwand situata a 2865mt. Giunti in questa stazione i passeggeri possono scendere 5 minuti (ad oggi) e ammirare, attraverso una vetrata, lo scenario offerto dalla montagna. Inoltre è presente un doppio binario, utilizzato come binario di precedenza, dato che la linea è a binario unico.

Stazione di Eigerwand – 2865mt

jangfrau1   jangfrau2

Il 28 luglio 1905 viene inaugurata la stazione di Eismeer a quota 3160mt. Anche qui (ad oggi) il treno si ferma 5 minuti per ammirare lo scenario offerto da uno dei costoni del ghiacciaio. Inoltre anche in questa stazione è presente un doppio binario. Il 21 febbraio 1912 avviene la perforazione presso la stazione terminale di Jungfraujock, e il 1 agosto 1912, l’inaugurazione della stazione più alta d’Europa.

Stazione di JungFrau – 3484mt

jangfrau12  jangfrau10  jangfrau11

La terrazza della Sphinx – 3571mt

Il 4 luglio 1931 viene inaugurata la stazione di ricerca, e nel 1950 l’osservatorio viene completato con l’aggiunta di una cupola per l’osservazioni astronomiche. E’ una delle stazioni di ricerca più importanti al mondo per gli studi ambientali (glacialogia, metereologia, e misurazioni dell’aria). Nel 1 luglio 1996 la terrazza viene aperta al pubblico ed è raggiungibile, dalla stazione di JungFrau, grazie ad un veloce ascensore (6,3m/s) che in 27 sec raggiunge la terrazza dello Sphinx, da cui è possibile ammirare lo scenario offerto dalla vista sul ghiacciaio dell’ Aletsch, il più lungo delle Alpi.

jangfrau7  jangfrau8  jangfrau6

jangfrau3  jangfrau9  jangfrau5

Voglio ringraziare i miei cugini che abitano in Svizzera, Davide e Lavinia, per avermi fatto trascorrere questa bellissima giornata a bordo di questi treni, che attraversando spettacolari scenari naturali, arrivano sin sul ghiacciaio del JungFrau.

Mostra scambio d’epoca – Grosseto 19/20 gennaio

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Eventi & Mostre

Il 19 e 20 gennaio, presso il Centro Fiere di Braccagni (Grosseto), si è svolta  la 15° edizione della mostra scambio d’epoca. Al piano superiore del Padiglione A, dedicato al modellismo, l Associazione Vivitreno e il Gruppo Trenichepassione  hanno esposto i loro plastici ferroviari.

Centro Fiere di Braccagni - Grosseto    locandina ANPS    Area plastici ferroviari

Leggi tutto l’articolo >>

L’impianto ACEI della stazione di…Roma SAN PIETRO

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Impianti ACEI
 
Ecco come si presenta l’impianto ACEI di…Roma San Pietro!
 
 
 
 …e di seguito le foto del plastico ad esso connesso. 
 
 IMG_1847        

Leggi tutto l’articolo >>

L’impianto ACEI della stazione di…Pazienza

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Impianti ACEI

Il mio obiettivo è stato quello di mettere alla prova le mie competenze professionali riproducendo un apparato centrale elettrico a pulsanti di itinerario (modello similare alla versione dell’ACEI 015 delle FS) applicato ad un plastico dimostrativo in scala 1:87. La grande passione per il mondo ferroviario, rivolta particolarmente agli impianti elettronici di sicurezza che garantiscono la circolazione ferroviaria, unita ad una grande forza di volontà, hanno reso possibile la concretizzazione di un complesso progetto e la realizzazione di un sogno.  

  

Leggi tutto l’articolo >>

VIVITRENO – Roma 13-14 marzo 2010

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Eventi & Mostre

 

In occasione della fiera di modellismo del 13 e 14 marzo 2010, svolta all’interno delle palestre dell’istituto “Guido Milanesi” di Via Appia Pignatelli 245,  in Roma, ho avuto modo di esporre, per la prima volta, il nuovo impianto ACEI ( stazione di Roma San Pietro ). L’evento è stato organizzato dal club VIVITRENO e l’associazione L’ABBRACCIO . Leggi tutto l’articolo >>