Treni in Miniatura – Cerveteri 19/20 Nov. 2016

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Eventi & Mostre

locandina-TIM 2016 webIl 19 e 20 Novembre 2016, giunge alla sua 5à edizione l’evento Treni in Miniatura ospitato quest’anno dal Comune di Cerveteri (Rm) all’interno di 4 sale del cinqucentesco Palazzo dei Principi Ruspoli. All’interno della Sala Ruspoli e di Case Grifoni, messe a disposizione dal Comune di Cerveteri, son stati allestiti:

  • i plastici ferroviari delle Associazioni/Gruppi di fermodellismo che hanno promosso l’evento
  • il plastico ferroviario e i diorami realizzati con le costruzioni LEGO
  • il plastico ferroviario di Antonio Leone (Chieti)
  • i modelli della società costruttrice di fermodellismo ATM Modellismo Ferroviario, che ci onora della sua presenza
  • una collezione privata di automodelli delle Forze dell’Ordine
  • un diorama realizzato da Sabino Fiore

L’evento Treni in Miniatura, dedicato al ricordo dei due esponenti della legalità italiana, i giudici Falcone e Borsellino e ai loro agenti delle scorte, ha visto come corollario,  l’arrivo di un corteo di auto storiche in Piazza Santa Maria (centro storico) nella mattinata della  DOMENICA .

Un breve momento commemorativo, alla presenza del Sindaco Alessio PASCUCCI, ha ricordato le vittime delle stragi mafiose del 1992. Un’iniziativa di sensibilizzazione e di educazione alla legalità, che gli organizzatori portano avanti ormai da alcuni anni, in occasione dell’organizzazione degli eventi.

 

L’evento è stato promosso dalle Associazioni/Gruppi:

  • Associazione Ferrovie Siciliane A.F.S.
  • Associazione Trenoroma
  • Associazione Vivitreno
  • Gruppo Trenichepassione

 Si ringrazia:

  • il Comune di Cerveteri
  • la Questura di Roma
  • il Cerimoniale della Polizia di Stato
  • la Polizia Stradale – Sottosezione Ladispoli
  • la Polizia Locale
  • gli sponsor per aver offerto un gentile contributo
  • i responsabili del club auto storiche e gli equipaggi delle stesse

loco-sponsor-web

 

 

Per non dimenticare! Capaci 23 maggio 1992

Posted by: Salvatore Graziadio  :  Category: Senza categoria

 

A distanza di 20 anni dalla strage di Capaci del 23 maggio 1992, un ricordo per il Dottor Falcone, di sua moglie Francesca Morvillo e degli agenti della scorta, Rocco Dicillo, Antonio Montinari e Vito Schifani. Vicinanza a Giuseppe Costanza, autista del Dottor Falcone, sopravvisuto alla strage.

Non dimentichiamoli!

Sono morti  per TUTTI NOI!

“Si muore generalmente perchè si è soli, o perchè si entra in un giro troppo grande. Si muore spesso perchè non si dispone delle necessario alleanze, perchè si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i Servitori dello Stato, che lo Stato non è riuscito a proteggere.”               Giovanni Falcone

“I mafiosi non son marziani di  altri pianeti; sono uomini in carne ed ossa come noi, che ci fanno credere di esser invincibili. Manca la precisa volontà politica di sconfiggerla.”               Giovanni Falcone

“Perchè una sociètà vada bene, si muova nel progresso, nell’esaltazione della famiglia, del bene, dello spirito, della amicizia, perchè prosperi tra i vari consociati, per avviarsi serena nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere.”              Giovanni Falcone

“Gli uomini passano, ma gli ideali restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.”              Giovanni Falcone

“Convinciamoci del fatto che siamo morti che camminano.”                Paolo Borsellino

“La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà, che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.”              Paolo Borsellino

“Il mafioso ha l’aspetto pulito…chi ammazza solitamente è presente dietro il feretro. Mi uccideranno, ma nn sarà una vendetta della mafia; la mafia non si vendica. Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi ammazzerranno….ma quelli che avranno voluto la mia morte, saranno altri !”              Paolo Borsellino

“La solitudine, per chi lotta contro la mafia, equivale ad una  condanna a morte.”             Carlo Alberto Dalla Chiesa

“Verità e Giustizia, non esistono…sono solo un sogno! E’ stata sola la mafia a compiere questo attentato?”               Rosaria Costa, vedova Schifani

“Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questo è la base di tutta la moralità umana.”             J.F. Kennedy